Connect with us

Festival

Pisa Book Festival, le anticipazioni

Published

on

 

Sono Alessandro De Vito, Giuliano Geri e Sara Reggiani i tre finalisti della seconda edizione del Pisa Book Translation Awards, il premio per la traduzione organizzato dal Pisa Book Festival, il salone nazionale degli editori indipendenti, in collaborazione con l’Università di Pisa. Sarà adesso la giuria di esperti a scegliere il vincitore che sarà proclamato venerdì 30 settembre, seconda giornata del festival che torna a Pisa con la ventesima edizione da giovedì 29 settembre fino a domenica 2 ottobre.

La giuria scientifica (presieduta da Roberta Ferrari, docente di letteratura inglese, e composta da Roberta Cella, docente di linguistica italiana e storia della lingua italiana, Alberto Casadei, docente di letteratura italiana, Lucia Della Porta, editrice e direttrice del Pisa Book Festival, Enrico Di Pastena, docente di letteratura spagnola) ha assegnato anche tre premi speciali:

–       Premio alla Carriera Susanna Basso, docente e traduttrice tra gli altri di Julian Barnes, Kazuo Ishiguro, Ian McEwan, Alice Munro; recentemente, ha proposto una nuova traduzione dei romanzi di Jane Austen per i Meridiani Mondadori (2022); 

–       Premio Poesia a Laura Coltelli, tra i massimi esperti italiani di letteratura e cultura dei nativi americani, ha tradotto, tra gli altri Leslie Marmon Silko e Joy Harjo.  

–       Premio speciale della Giuria a Giuseppe Dell’Agata, per la traduzione di Cronorifugio, di Georgi Gospodinov, vincitore del Premio Strega Europeo 2021.

I testi finalisti sono quindi: Jakuba Katalpa, I tedeschi, traduzione di Alessandro De Vito (Miraggi edizioni, 2021 – edizione originale in ceco 2012); Ken Kesey, A volte una bella pensata, traduzione di Sara Reggiani (Edizioni Black Coffee, 2021 – edizione originale in inglese 1964); Wolfgang Kohlhaase, Capodanno con Balzac, traduzione di Giuliano Geri (Bottega Errante Edizioni, 2021 – edizione originale in tedesco 1977 & 2009). 

 

La XX edizione del Pisa Book Festival si svolgerà da giovedì 29 settembre a domenica 2 ottobre nella forma di evento diffuso consacrata dallo straordinario successo dello scorso anno. Cuore della manifestazione gli Arsenali Repubblicani  ospiteranno 90 stand di editori, mentre gli eventi si svolgeranno nelle sale di due luoghi simbolo della città, il Museo delle Navi Antiche e il  Museo di Palazzo Blu. Il programma che esplora i settori più vari, la narrativa, l’arte, la poesia e la storia, si apre con una lectio magistralis dello storico Alessandro Vanoli mentre la conclusione è affidata al poeta e scrittore Hafez Haidar. 

Oltre 100 gli eventi in calendario tra incontri, dibattiti, laboratori e letture, e più di 200 i relatori attesi. Ecco alcune anticipazioni: molti gli ospiti internazionali, il cubano Carlos Manuel Alvarez, il russo dissidente Michail Shishkin, le scrittrici ceche Bianca Bellovà e Viktorie Hanisovà, la giornalista ucraina Olesja Jaremchuk, e dalla Francia due beniamini del pubblico Francois Beaume e Sylvain Prudhomme. Per la riflessione storica un protagonista per tutti Ettore Cinnella, tra i massimi esperti di storia russa in Italia, che discuterà di totalitarismi e imperialismo con Federigo Argentieri e Franco Andreucci. 

Un invito alla conoscenza della storia e alla letteratura ucraina sarà invece il compito di Giulia Lami e Oleg Rumyantsev. Il ricordo di Giovanni Falcone è affidato al giornalista Felice Cavallaro e al suo libro Francesca. La sezione Made in Tuscany è come sempre ben rappresentata dagli scrittori molto amati dal pubblico giovane, Vanni Santoni, Marco Vichi, Paolo Ciampi, Simone Innocenti, mentre per il momento poetico il festival rende omaggio a Renato Minore.

Tra le novità si segnala il format Art Book, conversazioni intorno all’editoria d’arte e al mondo dell’illustrazione che si svolgeranno a Palazzo Blu con la cura di Maria Chiara Favilla, responsabile delle collezioni permanenti del museo e in collaborazione con le case editrici Polistampa, De Luca Editori d’Arte, Marinonibooks, Topipittori, Barta, EDT.  Tra gli ospiti curatori di mostre e storici dell’arte, Angelo Tartuferi, Lucia Bencistà, Nicoletta Matteuzzi, Francesco Solinas, gli editori Giovanna Zoboli e Antonio Marinoni, gli illustratori Fabio Magnasciutti, Luca Ralli, Andrea Alemanno, Francesco Chiacchio ed Enrico Pantani, il fotografo Marco Carlone e la matematica col pallino dell’arte, la matem-arteSilvia Benvenuti.

 Ospite d’onore della nuova sezione: Guido Scarabottolo.

Nato da un’idea dell’editrice Lucia Della Porta, il Pisa Book Festival è promosso e sostenuto da Fondazione PisaComune di PisaFondazione Palazzo BluCamera di Commercio, Acque Spa. Collaborano all’evento Museo di Palazzo Blu, Museo delle Navi Antiche di Pisa, Università di Pisa, CNA Editoria.

Il programma completo sarà online ai primi di settembre mentre il catalogo degli editori è già sul sito internet www.pisabookfestival.it

Continue Reading
Click to comment

Notice: Undefined variable: user_ID in /home/kimjcgib/public_html/wp-content/themes/zox-news-childfemms/comments.php on line 49

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Copyright © 2020 Leggere:tutti