Connect with us

Lo Zibaldone

Sentieri e Pensieri: torna dal 18 al 25 agosto il festival letterario organizzato dal Comune di Santa Maria Maggiore e diretto da Bruno Gambarotta

Published

on

I protagonisti dell’undicesima edizione:

Carmen Lasorella, Sandra Bonzi, Eleonora Perretta e Mirko Zullo, Matteo Bussola,
Flavio Caroli, Chiara Alessi, Roberto Morgese, Davide Longo, Annarita Briganti, Oliviero Ponte di Pino, Andrea Vitali, Bruno Gambarotta con Gioele Dix, Lia Levi, Carlo Cottarelli,

Amalia Ercoli Finzi ed Elvina Finzi, Massimo Cirri, Benedetta Tobagi, Fausto De Stefani, Franco Berrino e Enrica Bortolazzi, Nando Dalla Chiesa, Domenico Iannacone

 

Si rinnova anche quest’anno un appuntamento fisso per l’estate culturale di Santa Maria Maggiore: torna da venerdì 18 a venerdì 25 agosto (con un’anteprima il 17 agosto) Sentieri e Pensieri, la rassegna letteraria organizzata dal Comune di Santa Maria Maggiore e diretta da Bruno Gambarotta.

Come apprendiamo dal comunicato stampa, oltre 25 ospiti, accompagnati da spalle e moderatori, calcheranno il palco posizionato come sempre nell’incantevole Parco di Villa Antonia. Molti i temi che si affronteranno nella nuova edizione della rassegna organizzata nel piccolo borgo Bandiera Arancione del Touring Club Italiano: dalla scienza ai diritti umani, dall’economia alla cultura, fino a toccare i generi letterari più amati; non mancheranno due spettacoli di grande valore civile e un’ampia sezione di incontri per tutta la famiglia con autori amatissimi.

 

Si conferma dunque di qualità e variegato il calendario dell’edizione 2023 di Sentieri e Pensieri, evento nato nel 2013 sotto l’egida del Salone Internazionale del Libro di Torino ed oggi organizzato dal Comune di Santa Maria Maggiore con il sostegno e patrocinio di Regione Piemonte e Consiglio Regionale del Piemonte, con il prezioso contributo della Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico, della Fondazione Paola Angela Ruminelli, dell’Interreg PAES.CH.IT e la collaborazione e il sostegno, tra i molti, del Parco Nazionale della Val Grande, di Borgate dal Vivo, della Fondazione Circolo dei lettori e del Club Alpino Italiano della Val Vigezzo.

 

 

LE INFO UTILI E LE NOVITÀ

Tutti gli appuntamenti di Sentieri e Pensieri si terranno nell’incantevole cornice del Parco di Villa Antonia, in caso di maltempo presso il Teatro Comunale. Gli incontri verranno trasmessi in streaming sulla pagina Facebook www.facebook.com/santamariamaggioreturismo e sul canale Youtube www.youtube.com/SantaMariaMaggioreTurismo.

 

Anche quest’anno è possibile prenotare il proprio posto a sedere entro le ore 10 del giorno dell’incontro a cui si vuole partecipare (le 20 del giorno precedente per gli appuntamenti mattutini). Si può procedere alla prenotazione, non obbligatoria, ma fortemente consigliata, compilando un semplice modulo raggiungibile dalle schede degli appuntamenti pubblicate online su www.santamariamaggiore.info/sentieri.

 

Oltre al ricco programma di presentazioni ed incontri con autori ed ospiti prestigiosi, a Sentieri e Pensieri sono previste alcune novità.

New entry del 2023 è la rubrica online “Sentire i Pensieri”: approfondimenti, interviste, dibattiti che affiancheranno per la prima volta il Festival. Si toccheranno questioni letterarie con alcune delle autrici e degli autori di Sentieri e Pensieri e non mancheranno conversazioni sotto le stelle con giovani appassionati e ospiti locali.

“Sentire i Pensieri” sarà trasmesso sulla pagina Facebook www.facebook.com/santamariamaggioreturismo e sul canale Youtube www.youtube.com/SantaMariaMaggioreTurismo di Santa Maria Maggiore.

Il Giardino degli aromi della Casa del Profumo, in Piazza Risorgimento, dal 18 al 25 agosto ospiterà una selezione dei più importanti quotidiani nazionali ed internazionali: il pubblico potrà accedere liberamente, accomodarsi e sfogliare le notizie del giorno. Una rassegna stampa mattutina da vivere tra i profumi e nella tranquillità di un luogo speciale.

Il bookshop di Sentieri e Pensieri prende forma in un luogo nuovo, la Libreria “Il Rosso e il Blu” di via Rosmini, dove sarà possibile trovare tutti i libri protagonisti del Festival, oltre ad una ricchissima offerta editoriale locale e nazionale. Lo Spazio Libri, organizzato dall’Associazione Libriamoci con “Il Rosso e il Blu”, affiancherà anche tutti gli incontri della rassegna al Parco di Villa Antonia (Teatro Comunale in caso di maltempo).

Arricchita e potenziata la sezione FAMILY: incontri mattutini o pomeridiani dedicati a tutta la famiglia, con autori amatissimi e nuovi progetti editoriali per avvicinare i lettori più giovani e regalare momenti di condivisione tra genitori e figli e tra nonni e nipoti.

Confermato il progetto di valorizzazione del mondo dei podcast: verrà infatti assegnato, per la seconda edizione, il “Premio Podcast Santa Maria Maggiore”. Vincitrice è la giornalista e scrittrice Chiara Alessi con il suo “Cosa c’entra?”, ospite il 19 agosto alle ore 21.

 

Durante il Festival è possibile sostenere, anche con un piccolo contributo, la Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico.

 

“Da undici anni Sentieri e Pensieri ha letteralmente cambiato la proposta culturale del nostro paese nel mese di agosto: un festival letterario che ha portato a Santa Maria Maggiore oltre 200 ospiti e migliaia di spettatori, sempre più fedeli a questa rassegna così apprezzata – dichiara il Sindaco di Santa Maria Maggiore, Claudio Cottini – Si conferma anche nel 2023 la guida prestigiosa di Bruno Gambarotta e insieme a lui l’instancabile squadra che dà vita ad uno dei festival letterari più amati non solo del Piemonte: dal 18 al 25 agosto venticinque protagonisti dialogheranno su temi che spaziano dall’attualità all’economia, dalla scienza all’arte e alla salute, fino a toccare i generi letterari più avvincenti. Vi aspettiamo nel Parco di Villa Antonia per assaporare insieme a noi il profumo e il valore dei libri, risorsa preziosa per costruire un futuro costituito da incantevoli sentieri e pensieri costruttivi.”

 

 

LA PRESENTAZIONE DI BRUNO GAMBAROTTA, DIRETTORE ARTISTICO DEL FESTIVAL

Only connect! Esorta Edward Morgan Forster in apertura di Casa Howard. “Devi solo connetterti!”.

E noi questo abbiamo tentato di fare, dal primo all’ultimo evento di questa edizione del festival, vivendo in un tempo nel quale l’unica connessione incoraggiata è quella wi-fi. L’orizzonte è attraversato da profezie che narrano di eventi atmosferici estremi, di sesta estinzione della specie. E noi qui, a premiare come podcast dell’anno il “Cosa c’entra?” dove Chiara Alessi prova che c’è sempre un nesso, un collegamento fra cose e fatti che in apparenza non hanno nulla che li porti a interagire.

Live in fragment’s no longer ci dice ancora E.M. Forster, “Smetti di vivere in frammenti”.

Non sono frammenti di vita quelli raccolti da Benedetta Tobagi tesa a connettere le vite di donne partigiane che compivano gesta eroiche convinte di fare solo il loro dovere di casalinghe. Né lo sono quelli della vita di Gae Aulenti raccontata da Annarita Briganti. La cultura, come dimostra Oliviero Ponte di Pino, include (connette) gli invisibili, sia quelli della sfrenata tragicommedia di Andrea Vitali che quelli collocati ai margini della società a cui dà voce Domenico Iannacone nel suo “Che ci faccio qui”. Mentre le potenti forze economiche fanno di tutto per tenerci isolati e lontani dalle stanze dove si decide la sorte dei nostri risparmi, come racconta Carlo Cottarelli. E ancora: Nando Dalla Chiesa ci dice che non basta osservare le leggi soggiornando passivi nel recinto delle cose permesse, ma bisogna connetterle con il sentimento della legalità. Infine, con “La foresta di perle” possiamo andare alla scoperta delle connessioni segrete fra animali e piante e ritrovare il contatto con la madre Terra.

 

 

 

IL PROGRAMMA

 

 

GIOVEDÌ 17 AGOSTO

 

SENTIERI E PENSIERI OFF

Ore 18 – Parco di Villa Antonia

Raimondo Caliari “Perché diciamo così”

Lo sai perché si dice? Perché diciamo così?

Il nostro parlare, scrivere, essere parte di una comunità, comprende oltre mille modi di dire, derivati dalle lingue classiche, da episodi storici, da abitudini popolari, dalle dominazioni straniere, e ciascuno di noi ne usa abitualmente una propria personale selezione nell’ambito familiare, dialettale, spesso con un significato sorprendente, ben più calzante di quello che pensiamo. Raimondo Caliari accompagna il pubblico di Sentieri e Pensieri, nella consueta anteprima, in un viaggio che è un modesto tentativo di ricostruire le origini, curiose e spesso divertenti, dei modi di dire.

 

 

VENERDÌ 18 AGOSTO

 

Ore 18 – Parco di Villa Antonia

Carmen Lasorella “Vera e gli schiavi del terzo millennio” (Marietti1820)

L’appuntamento inaugurale di Sentieri e Pensieri vedrà sul palco Carmen Lasorella, giornalista, anchor-woman al Tg2, cronista di guerra, autrice di reportage, conduttrice di programmi di successo in radio e tv per le reti Rai. Opinionista e saggista, ha raccontato le principali crisi internazionali a cavallo tra il XX e il XXI secolo. Nel suo recentissimo romanzo “Vera e gli schiavi del terzo millennio” (Marietti1820) – che presenterà in un dialogo con la giornalista Manuela Borraccino – in primo piano c’è una donna, il suo mondo e il calvario dei migranti, vulnerabili e invisibili nella loro umanità: un libro che il lettore sentirà con i cinque sensi, tra pensieri ed emozioni contrastanti.

 

Ore 21 – Parco di Villa Antonia

Sandra Bonzi – “Il mio nome è due di picche” (Garzanti)

Sandra Bonzi è giornalista e scrittrice molto amata, ha lavorato nell’ambito della televisione e del cinema e ha firmato numerose rubriche su periodici e quotidiani. Con il marito Claudio Bisio ha scritto “Doppio Misto – Autobiografia di coppia non autorizzata” (Feltrinelli) e per Rizzoli ha pubblicato “Stress&TheCity”. Con Garzanti nel 2022 ha dato alle stampe “Nove giorni e mezzo”, per il quale ha creato il personaggio di Elena Donati, protagonista anche di “Il mio nome è due di picche”, in cui la giornalista vive una nuova avventura, tra una vita familiare sempre più complicata e bizzarra e un’indagine che arriva un po’ per caso. A moderare l’incontro sarà la giornalista e scrittrice Maria Elisa Gualandris.

 

 

SABATO 19 AGOSTO

 

Ore 10.30 – Parco di Villa Antonia – APPUNTAMENTO FAMILY

Mirko Zullo e Eleonora Perretta – “Momo, Ciuf e il viaggio della vita” (incontro/laboratorio)

Progetto editoriale realizzato con il sostegno di Interreg PAES.CH.IT e Unione Montana Valle Vigezzo nell’ambito del Centenario della Ferrovia Vigezzina-Centovalli

“Momo, Ciuf e il viaggio della vita” è una favola illustrata per i più piccoli, un viaggio speciale ricordando i cento anni della Ferrovia Vigezzina-Centovalli. Le parole di Mirko Zullo si uniscono alle illustrazioni di Eleonora Perretta per dare vita ad un piccolo volume ricco di emozioni, che verrà distribuito gratuitamente in occasione di questo incontro/laboratorio rivolto a lettori da 7 anni in su.

Mirko Zullo è ScrittoRegista, docente e ha all’attivo collaborazioni di calibro nazionale. Ha diretto il documentario “Booktour” trasmesso da Sky Arte, la prima stagione del format “Matrimoni Impossibili” per RealTime e per il cinema il film “Marlène”, vincitore di premi nazionali e internazionali. Sta lavorando al film “Il Violinista”, che vede l’esordio al cinema di Davide Mengacci. Eleonora Perretta è diplomata presso l’Accademia delle Belle Arti di Brera, ha pubblicato libri e realizzato mostre, oltre ad essere docente di discipline grafiche.

 

Ore 16.30 – Parco di Villa Antonia

Matteo Bussola – “Mezzamela” (Salani) e “Un buon posto in cui fermarsi” (Einaudi)

Per la prima volta ospite a Sentieri e Pensieri uno degli scrittori più amati del nostro Paese. Dopo il successo di “Viola e il Blu”, Matteo Bussola presenta al Festival i suoi due ultimi libri: “Mezzamela” (Salani) affronta la tematica importante della parità di genere, offrendo spunti di riflessione e di dialogo tra generazioni; “Un buon posto in cui fermarsi” (Einaudi) presenta invece piccole storie di vita quotidiana al maschile, racconti di uomini fragili e felici per un inedito volume adatto a maschi di ogni età. Autore di numerosi libri, tutti bestseller, Matteo Bussola ha collaborato con Robinson de La Repubblica e conduce con Federico Taddia il programma settimanale sul mondo dell’adolescenza “Non mi capisci”, su Radio 24. A dialogare con l’autore sarà Alessia Liparoti, giornalista de ilLibraio.it e True News.

 

Ore 18.00 – Parco di Villa Antonia

Flavio Caroli – “Voi siete qui” (Rai Libri)

Prenotazione del posto consigliata su www.santamariamaggiore.info/sentieri entro le ore 10 del 19 agosto

In occasione del consueto appuntamento dedicato all’arte, in ricordo di Elda Cerchiari Necchi, Sentieri e Pensieri ospita quest’anno il critico d’arte Flavio Caroli per la presentazione del suo ultimo libro – scritto a quattro mani con Fabio Fazio (di cui è stato ospite per anni nella trasmissione Che tempo che fa) – “Voi siete qui. Discorso sull’arte intorno a noi” (Rai Libri). Con la moderazione della storica dell’arte e pubblicista Chiara Pagani, Caroli guiderà il pubblico in uno straordinario, brillantissimo ed emozionante viaggio tra provocazioni e rivoluzioni, alla scoperta dei segreti di capolavori immortali e opere dimenticate. Tra i critici dell’arte più apprezzati del Bel Paese, Flavio Caroli ha ricoperto importanti incarichi nel mondo della cultura ed è stato premiato più volte grazie alle sue numerose pubblicazioni, tutte di successo.

 

Ore 21 – Parco di Villa Antonia

Chiara Alessi – “Cosa c’entra?” (Il Post) – PREMIO PODCAST SANTA MARIA MAGGIORE

Dal 13 febbraio il Post ha un nuovo podcast quotidiano: si chiama “Cosa c’entra?”, lo conduce Chiara Alessi e arriva alle 12.00 in punto, ogni giorno dal lunedì al venerdì. Per l’originalità della struttura narrativa e i contenuti di qualità si è aggiudicato la seconda edizione del Premio Podcast Santa Maria Maggiore: ogni puntata di “Cosa c’entra?” parte da un evento legato alla storia politica, sociale, letteraria, musicale, di costume per raccontarne in meno di 10 minuti il legame apparentemente inesistente con altre cose. Chiara Alessi si occupa di cultura materiale e design, su cui scrive, tiene lezioni e cura mostre. Ha pubblicato numerosi saggi: i suoi ultimi libri sono “Tante care cose” e “Lo Stato delle cose” (Longanesi). Dopo la premiazione, dialogherà con l’autrice l’architetto e podcaster Donatella Bollani.

 

 

DOMENICA 20 AGOSTO

 

Ore 10.30 – Parco di Villa Antonia – APPUNTAMENTO FAMILY

Roberto Morgese – “Lo strano caso della bambina e dell’anziano che persero la memoria” (Edizioni Epokè)

Roberto Morgese è insegnante di scuola primaria e formatore di giovani maestri. Ha pubblicato con diversi editori libri di narrativa per bambini e ragazzi, mettendo al centro dei propri racconti l’arte, l’ambiente e i diritti civili e nel 2017 ha vinto il Premio Battello a Vapore come Miglior Autore.

Una bambina e un anziano, seduti su una panchina al parco, chiacchierano mentre l’uomo dà qualche briciola di pane ai piccioni. Un classico pomeriggio tra nonno e nipote, direte voi… Non proprio, perché i due non si sono mai visti prima, e soprattutto né la bambina né l’anziano ricordano chi sono, come sono arrivati lì o come tornare a casa. Ne “Lo strano caso della bambina e dell’anziano che persero la memoria” (Edizioni Epokè) Roberto Morgese tocca un tema importante con la sua grande sensibilità e delicatezza.

 

Ore 16.30 – Parco di Villa Antonia – APPUNTAMENTO FAMILY

Davide Longo – “Montagna si scrive stampatello” (Salani)

«Davide Longo è uno dei grandi», dice Carlo Lucarelli; «La scrittura di Longo è caravaggesca», così ha definito la maestria dell’autore il Direttore Artistico di Sentieri e Pensieri, Bruno Gambarotta. Davide Longo torna al Festival per presentare il suo primo libro per ragazzi “Montagna si scrive stampatello” (Salani) in un dialogo con Alessia Liparoti, giornalista de ilLibraio.it e True News. Da una delle voci più interessanti del panorama letterario italiano (amatissima dai lettori è la serie di successo che ha come protagonisti gli investigatori Arcadipane e Bramard, pubblicata da Einaudi), un racconto sul tempo che ci concediamo, per imparare come si affrontano le salite e come mollare il freno in discesa, assaporando la leggerezza del lasciarsi andare.

 

Ore 18.00 – Parco di Villa Antonia

Annarita Briganti – “Gae Aulenti” (Cairo)

Annarita Briganti è giornalista, scrittrice e opinionista, si occupa di grandi temi, di donne, di cultura in ogni sua forma, della lotta contro tutti i tipi di discriminazioni. Collabora con La Repubblica, Robinson, con le altre testate del Gruppo GEDI e con Donna Moderna. In televisione partecipa ai talk di Mediaset. Per Cairo ha pubblicato tre romanzi e i saggi dedicati ad Alda Merini e Coco Chanel, premiati e protagonisti di tour in Italia e all’estero. Protagonista del libro è l’Architetto Geniale “Gae Aulenti” (Cairo), personalità poliedrica, difficile da ingabbiare in un’unica definizione. Un libro frutto di studi e ricerche sul campo, per domandarsi cosa significhi costruire e, visti i tempi, ricostruire; per ricominciare a sognare in grande, per essere felici e per avere una vera parità. A dialogare con l’autrice, in occasione del consueto appuntamento dedicato ad arte, architettura e design, in ricordo di Elda Cerchiari Necchi, sarà la storica dell’arte e pubblicista Chiara Pagani.

 

Ore 21.00 – Parco di Villa Antonia

Oliviero Ponte di Pino – “Cultura” (Vita e Pensiero)

Oliviero Ponte di Pino ha lavorato per oltre trent’anni nell’editoria, cura il programma di BookCity Milano, conduce su Rai Radio3 “Piazza Verdi”, insegna Letteratura e filosofia del teatro all’Accademia di Belle Arti di Brera a Milano. Torna sul palco di Sentieri e Pensieri per presentare – in un dialogo con la scrittrice e giornalista Annarita Briganti – il suo ultimo lavoro “Cultura. Un patrimonio per la democrazia” (Vita e Pensiero): l’Italia custodisce il più straordinario patrimonio culturale del mondo, ma è agli ultimi posti in Europa per i consumi culturali e il numero di laureati, mentre è in alta classifica per analfabetismo funzionale e abbandono scolastico. Con queste premesse, l’Italia potrà diventare un Paese normale?

 

 

LUNEDÌ 21 AGOSTO

 

Ore 18 – Parco di Villa Antonia

Andrea Vitali – “Genitori cercasi” (Einaudi)

Sullo sfondo della ricca e fin troppo operosa provincia del Nord Italia, Andrea Vitali dipinge in “Genitori cercasi” (Einaudi) la sfrenata tragicommedia di un ragazzino con una famiglia di disgraziati. L’autore nato sul lago di Como, medico fino al 2008, quando ha deciso di dedicarsi interamente alla scrittura, torna sul palco di Sentieri e Pensieri accompagnato dalla giornalista e speaker radiofonica Liliana Russo. I suoi romanzi sono tutti bestseller. Per Einaudi Stile Libero ha pubblicato “Documenti, prego” (2019), “Il metodo del dottor Fonseca” (2020), “Vivida mon amour” (2021) e “Sono mancato all’affetto dei mei cari” (2022).

 

Ore 21 – Parco di Villa Antonia

Bruno Gambarotta – “Fuori programma” (Manni) – Ospite speciale Gioele Dix

Evento realizzato con Fondazione Circolo dei lettori

Il Direttore Artistico del Festival è stato per 40 anni, dal 1962 al 2011, parte della grande famiglia Rai, districandosi, con il suo ironico aplomb, tra capricciose stelle dello spettacolo, grigi funzionari ancorati alle loro scrivanie e ruvide maestranze. Bruno Gambarotta ha racchiuso in “Fuori Programma” (Manni) le vicende eccezionali vissute nella sua lunga carriera, ricomponendo, con grazia e divertimento, il memoir di un uomo che ha attraversato la seconda metà del Novecento da un osservatorio più unico che raro. Un incontro, quello a Sentieri e Pensieri, reso ancor più speciale dalla presenza sul palco di Gioele Dix, attore, comico e scrittore, nonché amico del Festival e di Bruno Gambarotta, con cui dialogherà per presentare questa sua ultima fatica letteraria.

 

 

MARTEDÌ 22 AGOSTO

 

Ore 16.30 – Parco di Villa Antonia – APPUNTAMENTO FAMILY

Lia Levi – “Tutto quello che non avevo capito” (HarperCollins) e “La bambina da oltre il confine” (Il Battello a Vapore)

Lia Levi, classe 1931, scrittrice considerevole tanto per adulti quanto per ragazzi, con la sua vasta produzione letteraria ha vinto numerosi premi e ha appassionato lettori di ogni età. Superstite dell’Olocausto, ha scelto di raccontare il dramma della persecuzione e delle deportazioni nelle pagine dei suoi libri. A Sentieri e Pensieri dialogherà con il Direttore Artistico del Festival, Bruno Gambarotta, per presentare i suoi ultimi due volumi per bambini e ragazzi “Tutto quello che non avevo capito” (HarperCollins) e “La bambina da oltre il confine” (Il Battello a Vapore), tra guerra, ideali di democrazia, amicizie e fughe. Un incontro imperdibile per lettori di ogni età, in grado di donare saggezza e momenti di riflessione.

 

Ore 18.00 – Parco di Villa Antonia

Carlo Cottarelli – “Chimere” (Feltrinelli)

Carlo Cottarelli è uno degli economisti più apprezzati a livello internazionale: è stato nello staff del Fondo monetario internazionale anche come direttore esecutivo, Commissario straordinario per la revisione della spesa, dal novembre 2017 dirige l’Osservatorio sui conti pubblici italiani dell’Università Cattolica di Milano e insegna all’Università Bocconi. Ha scritto numerosi articoli e libri accademici. In “Chimere” (Feltrinelli) – che presenterà a Sentieri e Pensieri con la giornalista de La Stampa Cristina Pastore – Cottarelli guida i lettori in un viaggio pieno di ostacoli, ma anche di incredibili occasioni, tra sogni e fallimenti dell’economia, toccando idee visionarie che avevano lo scopo di migliorare il mondo, ma si sono dimostrate chimere.

 

 

MERCOLEDÌ 23 AGOSTO

 

Ore 16.30 – Parco di Villa Antonia – APPUNTAMENTO FAMILY

Amalia Ercoli Finzi e Elvina Finzi – “Sei un Universo” (Mondadori)

Un incontro straordinario per lettori di ogni età, con la prima donna laureata in Ingegneria aeronautica in Italia: Amalia Ercoli Finzi, classe 1937, è consulente della NASA, dell’ESA e dell’ASI ed è tra i Principal Investigator della Missione Rosetta. Conosciuta al grande pubblico anche grazie alla sua presenza fissa nel cast della trasmissione “Splendida cornice” di Geppi Cucciari, ha scritto “Sei un Universo” (Mondadori) insieme alla figlia Elvina Finzi, doppia laurea con lode al Politecnico di Milano e all’ENSTA di Parigi, dottorato di ricerca in Ingegneria nucleare. Stiamo assistendo a una nuova conquista dello spazio, non solo quello che ci sveleranno le prossime missioni spaziali: oggi le ragazze si preparano a “conquistare uno spazio” che tradizionalmente è sempre stato appannaggio maschile. Nonostante spesso si senta dire che «non è cosa per le ragazze», questo libro – che viene presentato dalle autrici con il giornalista e comunicatore scientifico Alberto Agliotti – vuole ricordare alle donne di domani che sono valorose e che, se determinate, potranno raggiungere i loro obiettivi.

 

Ore 18 – Parco di Villa Antonia

Massimo Cirri – “Quello che serve” (Manni)

“Quello che serve” (Manni) parte da una storia come tante, una diagnosi di tumore. Massimo Cirri la vive come migliaia di altri malati e inizia il suo cammino con al fianco la straordinaria macchina del Servizio Sanitario Nazionale. Dopo la guarigione Chiara D’Ambros lo convince a ricordare, a condividere e insieme iniziano un viaggio per narrare dall’interno uno dei pilastri dello Stato di diritto.

Massimo Cirri è psicologo, giornalista, scrittore e conduttore radiofonico alla guida di “Caterpillar”, celebre trasmissione di Rai Radio2, che ha ideato nel 1997. Chiara D’Ambros è giornalista e film-maker. Regista e autrice di podcast per Radio3, autrice di programmi per Rai3, dal 2017 lavora a “Report”.

Insieme hanno composto un libro delicato, ironico e profondo, che conferma la fondamentale importanza del diritto alla salute sancito dalla Costituzione. E il dovere di tutelarlo. A dialogare con Massimo Cirri sarà la divulgatrice scientifica e scrittrice Beatrice Mautino.

 

Ore 21 – Parco di Villa Antonia

Benedetta Tobagi – “La Resistenza delle donne” Reading musicale tratto dall’omonimo libro (Einaudi)

Evento realizzato con Borgate dal Vivo

Benedetta Tobagi, voce narrante

Susanna Gozzetti, letture

Giulia Bertasi, fisarmonica

La storia delle donne italiane ha nella Resistenza e nell’esperienza della guerra partigiana uno dei suoi punti nodali, forse il più importante. In dialogo con l’attrice Susanna Gozzetti, che ridà voce alle protagoniste a partire da testimonianze originali, Benedetta Tobagi la ricostruisce e la mette in scena facendo ricorso a tutti i suoi talenti: quello di storica, di intellettuale civile e di scrittrice. La drammaturgia de “La Resistenza delle donne” (basata sull’omonimo libro di Benedetta Tobagi, finalista al Premio Campiello 2023) è realizzata in collaborazione con Lorenzo Pavolini. Sul palco anche Giulia Bertasi alla fisarmonica.

Benedetta Tobagi, laureata in Filosofia, Ph.D in Storia presso l’Università di Bristol, continua a lavorare sulla storia dello stragismo. È stata conduttrice radiofonica per la Rai e collabora con La Repubblica. Per Einaudi ha pubblicato “Come mi batte forte il tuo cuore. Storia di mio padre”, “Una stella incoronata di buio. Storia di una strage” e “Piazza Fontana. Il processo impossibile”.

 

 

GIOVEDÌ 24 AGOSTO

 

Ore 18 – Parco di Villa Antonia
Fausto De Stefani – “Lungo i sentieri dell’armonia”
Evento realizzato con CAI Vigezzo

Alpinista, naturalista, fotografo, Fausto De Stefani è tra i primi al mondo a salire tutti gli 8000 iniziando dal K2, che raggiunge nel 1983. Dedica da sempre grande attenzione all’ambiente e alla natura, organizzando incontri pubblici – proprio come quello in programma a Sentieri e Pensieri e realizzato con la sezione vigezzina del Club Alpino Italiano – anche per sensibilizzare il pubblico verso alcuni progetti umanitari in Nepal. Nel 1988 è tra i soci fondatori dell’associazione internazionale Mountain Wilderness, della quale dal 1993 è garante internazionale e con cui ha organizzato la spedizione internazionale “Free K2” per la pulizia del monte dai quintali di rifiuti accumulati in anni dalle precedenti spedizioni.

A dialogare con l’alpinista Fausto De Stefani è il giornalista e scrittore Marco De Ambrosis.

 

Ore 21 – Parco di Villa Antonia

Franco Berrino ed Enrica Bortolazzi – “La foresta di perle” (Solferino)

Evento realizzato con Parco Nazionale della Val Grande

Come ritrovare il nostro contatto con la Madre Terra? È questa la domanda cui gli autori de “La foresta di perle” (Solferino), Franco Berrino ed Enrica Bortolazzi, cercano di rispondere. Un libro che è un’immersione nei regni di natura, alla scoperta delle connessioni segrete che permettono al pianeta di intonare il suo canto armonioso, cui spesso l’essere umano è diventato sordo.

Franco Berrino, medico, epidemiologo e scrittore, ha diretto l’Unità di Epidemiologia e il Dipartimento di Medicina preventiva e predittiva dell’Istituto Nazionale dei Tumori di Milano. Attualmente è responsabile del progetto MeMeMe, una sperimentazione clinica per la prevenzione delle malattie croniche associate all’età. Nel 2015 ha fondato con Enrica Bortolazzi l’associazione «La Grande Via» per promuovere la prevenzione e la longevità in salute. Enrica Bortolazzi è giornalista e fotografa di reportage, organizzatrice di eventi, conferenze e progetti editoriali. Dialogherà con gli autori Maria Cristina Pasquali, divulgatrice e consulente della trasmissione di Rai3 Geo.

 

 

VENERDÌ 25 AGOSTO

 

Ore 18 – Parco di Villa Antonia
Nando Dalla Chiesa – “La legalità è un sentimento” (Bompiani)

L’educazione civica è tornata nelle aule italiane e con questa l’educazione alla legalità. Ma come si può insegnare un sentimento? Nando Dalla Chiesa, professore di sociologia e Presidente onorario di Libera, cerca di rispondere alla domanda partendo dall’assunto che l’educazione alla legalità è un processo mai uguale, che si nutre di suggestioni, valori, letture, esempi, viaggi e, appunto, sentimenti. Parlamentare per tre legislature, ha scritto numerosi libri di analisi e denuncia del fenomeno mafioso. A Sentieri e Pensieri presenterà il suo ultimo libro edito da Bompiani “La legalità è un sentimento”, in dialogo con Lorenzo Bologna, co-referente di Libera Piemonte.

 

Ore 21 – Parco di Villa Antonia
Domenico Iannacone – “Che ci faccio qui in scena”

Produzione spettacolo ITC 2000, Teatro del Loto / TeatriMolisani

Con Francesco Santalucia, musiche live, e Raffaele Fiorella, installazioni video

Le storie più straordinarie sono quelle che ci passano a fianco senza che ne accorgiamo. Spesso sono cosiì piccole che bisogna andare a cercarle tra le tante cose che non valgono nulla. Il racconto televisivo neorealistico di Domenico Iannacone, tra i più apprezzati e sensibili giornalisti e conduttori Rai, si cala nel teatro di narrazione e trasforma le sue inchieste giornalistiche in uno spazio intimo di riflessione e denuncia. Per la prima volta sul palco di Sentieri e Pensieri con “Che ci faccio qui in scena”, Domenico Iannacone chiude l’undicesima edizione del Festival con una serata speciale, in cui prende per mano lo spettatore e lo accompagna nei luoghi che ha attraversato, lo spinge a condividere le emozioni, i ricordi, la bellezza degli incontri e la rabbia per quello che viene negato. Ad accompagnarlo le tastiere di Francesco Santalucia e le immagini di Raffaele Fiorella.

 

 

Il programma completo di Sentieri e Pensieri è online su www.santamariamaggiore.info/sentieri.

Gli eventi sono ad ingresso gratuito. È fortemente consigliata la prenotazione del posto a sedere.

Per informazioni Ufficio Cultura e Turismo, Santa Maria Maggiore: 0324 95091 – 0324 94213 – info@santamariamaggiore.info.

 

L’evento è realizzato dal Comune di Santa Maria Maggiore – Ufficio Cultura e Turismo

Direzione Artistica: Bruno Gambarotta

 

Con il patrocinio e il sostegno della Regione Piemonte e del Consiglio Regionale del Piemonte

Con il contributo di Fondazione Comunitaria del VCO Ente Filantropico, Fondazione Paola Angela Ruminelli e Interreg PAES.CH.IT

Con la collaborazione e il sostegno di Parco Nazionale della Val Grande – Borgate dal Vivo – Fondazione Circolo dei lettori

Con il patrocinio di Provincia del Verbano-Cusio-Ossola, Distretto Turistico dei Laghi, Monti e Valli dell’Ossola e Ars.Uni.VCO

Partner organizzativi: Pro Loco di Santa Maria Maggiore – Club Alpino Italiano, Sezione Valle Vigezzo

Spazio Libri: Associazione Libriamoci con Libreria “Il Rosso e il Blu”

Media partner: ilLibraio.it – La Stampa

Mobility partner: Concessionarie Papa Nicolini

 

Continue Reading
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Copyright © 2020 Leggere:tutti