Connect with us

Eventi

Portici di Carta – la libreria en plein air più lunga del mondo

Published

on

Portici di Carta torna per la sua XIV edizione nelle strade di Torino. In un anno particolarmente difficile per il comparto degli eventi dal vivo, la kermesse libraria non ha voluto mancare l’appuntamento con il suo pubblico: nel pieno rispetto delle normative anti-contagio. Ancora una volta un grande appuntamento dedicato al libro, perché ad animare Portici di Carta non sono solo le librerie e gli editori, ma gli scrittori, i bibliotecari, gli insegnanti, i tanti lettori e volontari coinvolti.

 

Dedicato a Luis Sepúlveda

L’edizione 2020 di Portici di Carta non poteva che essere dedicata allo scrittore de La Gabbianella e il gatto e di molti altri libri di grande successo, amato in Italia più che in ogni altro paese al mondo. Luis Sepúlveda, Lucho per gli amici, aveva con i lettori italiani un rapporto speciale; aveva legami solidissimi e fedeli con il suo editore, Guanda, tanto è vero che i suoi libri uscivano prima in italiano che in lingua originale. I librai lo sostenevano a tal punto da decidere pochi mesi fa di celebrarlo nelle loro vetrine, la settimana di riapertura dopo mesi di lockdown. La ripartenza, nelle loro intenzioni, doveva essere segnata dal suo ricordo. La stessa riflessione è ribadita dai librai di Portici di Carta che ricordano Lucho con un omaggio in programma domenica 18, alle ore 18:00, che vede protagonista la compagna di una vita, Carmen Yáñez, insieme alla sua traduttrice in italiano, Ilide Carmignani. Sabato 17 ottobre alle ore 15:00, invece, è in programma lo spettacolo per bambini e adulti di Assemblea Teatro, tratto da La Gabbianella e il gatto. In piazza San Carlo, letture dei suoi libri per bambini curate da ODS – Operatori Doppiaggio e Spettacolo e un’azione di pittura collettiva ispirata alle sue opere, curata dal Dipartimento educazione Castello di Rivoli – Museo di Arte Contemporanea. E dal 16 ottobre all’8 novembre, al Mausoleo della Bella Rosin in strada Castello di Mirafiori 148/7, Torino, è aperta l’installazione Il suono delle parole. Omaggio ai testi di Luis Sepúlveda, dedicata al suo rapporto affettivo con Torino, a cura di Assemblea Teatro.

 

Edizioni e/o e Camelozampa sono gli editori ospiti di Portici di Carta.

Le Edizioni e/o nascono a Roma nel 1979 per opera di Sandro Ferri e Sandra Ozzola, uniti da una forte passione per la politica e per i buoni romanzi, ma anche dalla volontà di creare ponti e brecce nelle frontiere letterarie per stimolare il dialogo tra le culture. Lo scorso anno le Edizioni e/o hanno celebrato 40 anni di successi e saranno proprio Sandro Ferri e Sandra Ozzola a raccontarsi – sabato 17 ottobre, alle 16:30, all’Oratorio di San Filippo Neri – insieme a Rocco Pinto. Alle ore 18:00 seguirà la presentazione del nuovo libro di Sacha Naspini, Nives, con Stefania Bellitti (della Libreria Gulliver, Torino).

Il secondo editore ospite è Camelozampa, nato nel 2011 a Padova dall’unione di Camelopardus e Zampanera. In nove anni, Camelozampa ha fatto tanta strada, fino alla vittoria, quest’anno, del BOP 2020 – Bologna Prize for the Best Children’s Publishers of the Year come miglior editore per ragazzi dell’anno in Europa. A Portici di Carta l’editore presenterà per la prima volta un albo inedito di primissimo piano: Posso essere tutto! scritto da Jerry Spinelli e illustrato da Jimmy Liao. Sarà Bruno Tognolini, autore Premio Andersen e amatissimo poeta per bambini, che ha tradotto il testo in italiano, domenica 18 ottobre, a leggerlo ai piccoli lettori (alle 15.30 in piazza San Carlo) e poi a raccontarlo a bambini e adulti, all’Oratorio di San Filippo Neri, alle 16:30. Camelozampa ha curato anche letture e laboratori rivolti ai bambini dai 4 ai 7 anni, con le autrici e illustratrici Rossana Bossù e Ilaria Guarducci, in programma nello Spazio Bambini allestito in Piazza San Carlo in collaborazione con Biblioteche civiche torinesi, ITER – Istituzione Torinese per un’Educazione Responsabile e Servizio Civile Universale e TorinoReteLibri.

 

I luoghi di Portici di Carta 2020

Gli incontri e i reading sono in programma presso l’Oratorio San Filippo Neri e, per la prima volta, nel Cortile di Palazzo Turinetti – Intesa Sanpaolo in via Santa Teresa. Confermato in Piazza San Carlo lo Spazio Bimbi, il gazebo dedicato alle iniziative per i più piccoli, coordinato, curato e gestito dalle Biblioteche Civiche Torinesi, che mettono anche a disposizione duecento libri, fra cui molte novità e da ITER – Istituzione Torinese per una Educazione Responsabile. Le attività vengono realizzate in collaborazione con il Dipartimento Educazione Castello di Rivoli Museo d’Arte Contemporanea, TorinoReteLibri, i Volontari Servizio Civile Nazionale delle Biblioteche civiche torinesi, il Centro Interculturale della Città di Torino, gli allievi della ODS – Operatori Doppiaggio Spettacolo, coordinati da Stefania Giuliani. In Piazza San Carlo torna il Bibliobus, la biblioteca itinerante e anche quest’anno saranno 90 gli studenti che presteranno servizio a Portici di carta nell’ambito del progetto alternanza scuola-lavoro in collaborazione con il Salone del Libro e Torino Rete Libri e i giovani reporter del Bookblog che seguiranno gli incontri e racconteranno la due giorni. Non mancherà anche il tradizionale appuntamento con le passeggiate letterarie, curate da Alba Andreini.

 

Il programma 2020

La XIV edizione di Portici di Carta si apre con l’inaugurazione, venerdì 16 ottobre alle ore 17:30 presso il Mausoleo della Bela Rosin, dell’installazione di Assemblea Teatro dedicata a Sepúlveda, in occasione della quale saranno esposti scatti di grandi fotografi – tra i quali Guido Harari e Nicola Roggero – ma anche immagini più semplici, tratte dagli archivi di Assemblea Teatro e del Salone Internazionale del Libro, dagli album di famiglia, ma anche e soprattutto copertine di libri, la più grande eredità di Lucho.

Il programma prosegue con due giorni di presentazioni, spettacoli, tavole rotonde, dialoghi, laboratori e attività con, tra gli altri: Alessia Gazzola, Simonetta Agnello Hornby, Domenico Quirico, Domenico Dara, Ugo Revello, Saolo Lucci, Luigi Ballerini. In programma anche una puntata speciale del concorso per aspiranti scrittori Incipit Offresi, a cura di Regione Piemonte e Fondazione ECM-Biblioteca Archimede di Settimo Torinese; un incontro con le autrici vincitrici della XV edizione del Concorso letterario nazionale Lingua Madre con la curatrice Daniela Finocchi.

 

Prenotazione obbligatoria e info logistiche

In ottemperanza alle direttive dettate dall’emergenza covid, per tutti gli eventi della XIV edizione di Portici di Carta è obbligatoria la prenotazione sul sito www.porticidicarta.it. Sarà necessario scaricare, compilare e presentare un’autocertificazione, anch’essa disponibile sul sito. Per permettere l’espletamento di tutte le procedure, l’accesso a ogni evento è consentito fino a 10 minuti prima dell’orario di inizio.

Continue Reading
Click to comment

Notice: Undefined variable: user_ID in /home/kimjcgib/public_html/wp-content/themes/zox-news-childfemms/comments.php on line 49

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Copyright © 2020 Leggere:tutti