Connect with us

Articoli

Lorenzo Oggero presenta la raccolta “Non c’è due senza uno. Ventitré racconti”.

Published

on

“Non c’è due senza uno. Ventitré racconti” di Lorenzo Oggero è una raccolta di storie emozionanti in cui si scandaglia la natura umana, e in cui si analizza la complessità delle relazioni interpersonali. Alcuni racconti portano alla commozione, altri sanno divertire o anche stupire; l’autore cerca la complicità del lettore, inducendolo a riflettere sulla sua esistenza e sui legami che intrattiene. Nel primo racconto, dal titolo “L’ora di Monet”, incontriamo Aurelio e Federica, due innamorati che attraversano la vita con eleganza e passione, godendo della buona musica, di incantevoli tramonti e del loro reciproco amore. E anche quando il destino bussa alla porta portando una sventura, i due si fanno forza a vicenda, nonostante il dolore: imparano a giocare con il tempo, rubando attimi preziosi per viversi intensamente. Ci sono poi racconti in cui le relazioni amorose sono invece amare e portatrici di sofferenza: come in “Un coltello di ceramica bianca”, in cui l’ossessione per un amore perduto conduce a un esito tragico, o come in “L’anello scomposto”, in cui sperimentiamo la frammentazione dell’anima di chi è stato lasciato, e deve fare i conti con le sue vane illusioni. Vi sono poi storie in cui le relazioni amorose sono leggere, divertenti, così come lo è il tono dei racconti in questione: in “Miró” vi è un’ironia caustica, e riesce a far dimenticare per qualche momento quella cappa di poetica malinconia che ammanta la maggior parte delle vicende. Lorenzo Oggero sa come dipingere l’umanità: con grande abilità sa usare i colori e le parole mescolandoli tra loro, restituendo racconti di vita che ispirano e seducono; i suoi personaggi sono vividi e tridimensionali, gli ambienti ben descritti e le emozioni sono reali, e si espandono nelle storie arrivando potenti fino a noi. Come nel racconto “La morte dell’analista”, in cui comprendiamo la fragilità del protagonista, distrutto dalla perdita del suo psicoterapeuta: «Non avevo voglia che morisse. Lo so, lo so che detto così, suona male. Uno muore e un altro dice: non avevo voglia che morisse. Chi ha voglia che una persona muoia?»; in forte pericolo di smarrire di nuovo la strada, egli deve trovare un modo di leggere la bussola da solo, senza più aiuti, imparando a sopravvivere all’assenza di chi gli aveva fatto comprendere che non c’è due senza uno. Questa raccolta ha vinto il 1° Premio ex aequo al Premio Letterario La Ginestra di Firenze 2022, e molti dei racconti presenti hanno vinto singolarmente altri premi importanti.

 

 

 

 

Contatti

https://www.oggerol.it/

https://www.facebook.com/lorenzo.oggero.1

https://www.instagram.com/lorenzo.oggero.1/

 

Link di vendita online

https://www.edizionihelicon.it/index.php/catalogo-completo/product/1089-non-c-e-due-senza-uno

https://www.ibs.it/non-c-due-senza-ventitre-libro-lorenzo-oggero/e/9788864669205

Continue Reading
Click to comment

Notice: Undefined variable: user_ID in /home/kimjcgib/public_html/wp-content/themes/zox-news-childfemms/comments.php on line 49

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Copyright © 2020 Leggere:tutti