Connect with us

Eventi

Lupo Alberto, quasi un parente

Published

on

MOSTRA DEL FUMETTO CITTA’ DI CASTELLO

TIFERNO COMICS 2012

Per la prima volta è comparso ne Il Corriere dei Ragazzi nel 1974 e che ancor oggi, a distanza di quasi quaranta anni, è uno dei personaggi del fumetto italiano più amati. Stiamo parlando di Lupo Alberto, uno dei protagonisti assoluti del mondo dei fumetti italiano.

L’Associazione Amici del fumetto di Città di Castello, per il suo decennale della Mostra del Fumetto, proporrà dal 29 settembre al 21 ottobre una mostra intitolata Lupo Alberto – Quasi un parente e dove ritroveremo anche tutti i personaggi della fattoria Mckenzie, personaggi creati dalla matita di Silver (Guido Silvestri).

Lupo Alberto rappresenta l’uomo comune, con un obiettivo nella vita, e una certa dose di sfortuna: rubare una gallina di nome Marta, la sua fidanzata, ma Mosè (cane da guardia) fa di tutto per impedirglielo. Proprio da questi epici scontri fra Lupo Alberto e Mosè sono nate le prime strisce della serie. Le vicende di Alberto sono ambientate nella fattoria McKenzie, situata nella Valle delle Fattorie, in una grande Contea. Oltre a Marta, la fidanzata di Alberto, e Mosè, il suo fiero antagonista, gli altri personaggi della fattoria sono degli animali che incarnano tutti i difetti e a volte i pregi degli uomini.

Nella Fattoria McKenzie l’uomo non compare mai, ma a sostituirlo ci sono gli animali. La fattoria è posta in una immaginaria, bucolica valle, circondata da boschi, fiumi, laghi, che di volta in volta fanno da sfondo alle storie di Alberto e Co. La città è comunque moderatamente vicina, infatti si raggiunge in corriera, che ferma proprio davanti alla fattoria.

In Lupo Alberto, nelle storie e negli atteggiamenti dei personaggi è presente una sottile ma evidente satira politica, che fa capire come il fumetto non sia destinato ai soli giovanissimi. In questa prospettiva, ad esempio, a volte si contrappongono Alberto ed Enrico. Il primo rappresenta il classico giovane idealista, un po’ anarchico e ribelle, mentre il secondo rappresenta lo stereotipo dell’italiano medio, a volte del politico che promette grandi cose, ma è avido di potere e denaro, ed è decisamente contro tali tendenze giovanili.

Lupo Alberto è stato spesso testimonial di tante iniziative sociali e di associazioni onlus.

Le splendide sale de Il Quadrilatero di Palazzo Bufalini, in pieno centro storico a città di Castello, ospiteranno le tavole del simpatico lupo, dalle prime apparizioni fino alle strisce più recenti. La mostra ripercorrerà tutta la storia del personaggio attraverso l’esposizione di tavole e strisce originali, con gigantografie, scenografie, proiezioni e alcune opere particolari come le tavole originali del fumetto dedicato all’arte del Correggio. Col passare del tempo, il fumetto è cresciuto, andando a toccare molti temi: l’utilizzo del telefono cellulare, i talk show, l’immigrazione, la frustrazione della vita di coppia, la morte, la politica e molti altri ancora. Questi e molti altri argomenti, leggeri o seri che siano, hanno trovato spazio sulle strisce di Lupo Alberto. Una sezione della mostra verrà dedicata anche a Cattivik, altro famoso personaggio creato da Bonvi ma sviluppato poi da Silver.

Con il biglietto unico valido una sola giornata di mostra si avrà la possibilità di vistare anche tute le collaterali in programma ed essere omaggiati, fino ad esaurimento, del fumetto realizzato per l’occasione dall’Associazione Amici del fumetto e dalla MCK dal titolo “Gruppo Vacanze Mckenzie

Tantissime le collaterali che si snoderanno all’interno delle tre settimane della mostra. Tra le più importanti la mostra Da Volto Nascosto a Shanghai Devil che dal 12 al 28 ottobre sarà visitabile presso le sale del Palazzo del Podestà in Piazza Matteotti realizzata in collaborazione con la Casa Editrice Bonelli. Saranno esposte tavole originali dedicate alle due miniserie create dallo sceneggiatore Gianfranco Manfredi, pubblicate dalla Bonelli Editore dal 2007 in poi. Saranno presenti, oltre allo sceneggiatore, due dei disegnatori delle copertine: Massimo Rotundo e Corrado Mastrantonio.

Da non dimenticare l’importante appuntamento del 6 e 7 ottobre con la Mostra-Mercato Tiferno

Quando Piazza Matteotti e il Loggiato di Palazzo Bufalini saranno invasi dagli stand di fumetti.

Arrivata alla decima edizione, è diventato un appuntamento imperdibile da parte dei collezionisti di fumetti. Negli ultimi anni inoltre si è arricchita riservando uno spazio “importante” ai Manga e per il secondo anno consecutivo ai Cosplay con un contest con in palio interessanti premi per la migliore performance.

La mostra 2012 sarà preceduta da un’importante antologia celebrativa intitolata La grande avventura. Dieci anni di mostre da Tex a Lupo Alberto

Che lo splendido Chiostro di San Domenico, riaperto per l’occasione, ospiterà dal 13 settembre fino alla chiusura della mostra principale.

Per l’occasione verranno riproposte al pubblico le mostre che sono state realizzate in questi dieci anni, attraverso documenti, fotografie, materiali pubblicati e gli originali che i disegnatori protagonisti delle mostre hanno realizzato proprio per Città di Castello. Avremo modo di rivedere le opere di Pratt, Manara, Giardino, Jacovitti, e quelle di grandi personaggi come Tex, Diabolik, Dylan Dog, I paperi di Cavazzano, e di Un uomo, un’avventura di Bonelli.

Continue Reading

Copyright © 2020 Leggere:tutti