Connect with us

Lo Zibaldone

Giuseppe Franza:”Cagliosa”

Published

on

di Giuseppe Di Matteo

Pare che in dialetto napoletano il termine cagliosa stia a significare percossa. Nel gergo calcistico, invece, indica una gran botta da fuori, di quelle che si vedono soprattutto nei campetti impolverati di periferia, dove schemi e filosofia sono figli di un dio minore. E proprio nei campetti di periferia, di Napoli e dintorni, è ambientato il bellissimo romanzo di Giuseppe Franza Cagliosa, edito da Ortica (322 pag., 16 euro), che, con uno stile originalissimo adagiato su alcune splendide vedute sociali di Pasolini, racconta la storia di Giovanni Croce detto Vangò, calciatore di giorno e ladro di motorini di notte.

La sua squadra, però, non ha mai assaporato l’erba curata dei grandi stadi che hanno fatto sognare intere generazioni di appassionati. Vangò, infatti, è l’attaccante talentuoso, ma scapigliato, del Rione Incis, club sgangherato del quartiere Ponticelli di Napoli. La sua vita, come del resto quella dei suoi compagni di sventura, corre lungo il doppio binario tracciato dalle vicissitudini quotidiane di chi arranca per sopravvivere e dal film di un campionato apparentemente anonimo che riserva non poche sorprese.

È il pallone il centro di gravità del romanzo, che però offre anche lo spaccato convincente di un popolo strozzato dalla criminalità e dal degrado, ma senza quell’enfasi moralistica che talvolta è tipica dei collezionisti di oggetti. Notevole anche la caratterizzazione dei personaggi, simili a vignette umane agrodolci alle quali Franza è riuscito a conferire grande spessore letterario. Spiccano su tutti nonno Franchetiello o’ Marinaro, vecchio pescatore disilluso ma fortemente attaccato alla vita, e Damiana, giovane giornalista della Napoli bene che riesce a far gol nel cuore del protagonista, scompigliando i cassetti di un futuro che per Vangò è troppo difficile da afferrare («Ci sta uno nel mio palazzo per esempio, che è ‘o mostr n’gopp ‘o pianoforte, veramente tipo Mozàrt. Ma è nato a Punticiell, e arò adda iì uno che è nato a Ponticelli? Al massimo pò sunà cu’ ‘nu neomelodico ai matrimoni»).

In fondo Vangò, con quei capelli rossi che ricordano le frustate di colore di Van Gogh e i Ray-Ban di plastica incollati sugli occhi, è l’antieroe per eccellenza che riconquista a fatica la sua dignità. Ed è anche il giocatore per il quale ognuno di noi, almeno una volta nella vita, ha provato a fare il tifo.

 

Giuseppe Di Matteo

 

SCHEDA

 

Autore: Giuseppe Franza

Titolo: Cagliosa

Casa editrice: Ortica

Pagine: 322

Euro: 16

Anno: 2019

Continue Reading
Click to comment

You must be logged in to post a comment Login

Leave a Reply

Copyright © 2019 Leggere:tutti